"Il Paese dei Ladri"

Spettacolo Teatrale di " Informazione ed Educazione alla Legalità"

La finalità dello Spettacolo Teatrale " IL PAESE DEI LADRI " è di diffondere la cultura della legalità e dei corretti principi etici, attraverso il linguaggio della Fiaba che si contestualizza, alla fine dello spettacolo, nel mondo reale. L'educazione viene generalmente intesa come un metodo di guida, un'attività "che modella, che forma, che plasma", impiegata per la formazione del pensiero umano: implica non solo una funzione formativa ma anche informativa. Ma l'educazione è anche intesa come sistema attraverso cui la cultura si trasmette da una generazione all'altra: trasmette comportamenti, valori, simboli, idee e ideologie. La fiaba ammonisce, trasmette istruzioni sui comportamenti da assumere e veicola un insegnamento morale.

L'Opera narra la storia di Nicola, nato e cresciuto nel Paese dei Ladri, dove l'illegalità  è la norma, e che, per caso, scopre i libri. Questa casualità, unita al suo amore per i treni e all'amore per una ragazza, lo aiutano a cambiare un Mondo che sembrava immutabile. Lui riesce, pian piano, a portare la legalità nel paese in cui vive, dimostrando che "cambiare si può, basta volerlo".

Ispirato alla Storia Vera di Nicola Ruffo, ucciso a Bari il 6 febbraio del 1974. Nicola, resosi conto che in una tabaccheria era in corso una rapina, intervenne in soccorso dei gestori, incurante del fatto che i rapinatori erano in cinque. Uno di loro gli sparò ferendolo mortalmente. In seguito si scoprì che i cinque malviventi appartenevano ad un clan della malavita organizzata di Bari. Con lui vogliamo ricordare tutti quei genitori che hanno amato l'umanità così profondamente da sacrificarsi per un mondo migliore.Lo hanno fatto per tutti i figli, quelli di ieri e quelli di domani. Nicola Ruffo è stato ricordato insieme a tutte le vittime innocenti delle mafie il 22 marzo 2014 a Latina durante la XIX giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie. (Fonte: www.libera.it)

Autore: Michele Bia, Autore e Regista, vincitore del Premio David di Donatello per il Cinema Italiano 2007 per il cortometraggio Meridionali senza filtro.

Scenografia: Maestro Franco Mastrovita

Età consigliata: dai 9 anni in su.

Per qualsiasi ulteriore informazione a riguardo del Progetto contattare Paola Ruffo al numero 347/0733288 o via e-mail: pruffo19@yahoo.com

Guarda il video realizzato da Valeria Sanna





su  Torna a inizio pagina

Kamishibai

Una valigia di racconti

Il Kamishibai è una forma di narrazione che ha avuto origine nei templi buddisti nel Giappone del XII secolo, dove i monaci utilizzavano gli emakimono per narrare ad un pubblico, principalmente analfabeta, delle storie dotate di insegnamenti morali. La tecnica del kamishibai è rimasta nelle tradizioni del Giappone per secoli, ma ha conosciuto un momento di splendore negli anni fra il 1920 ed il 1950. Il Gaito kamishibaiya, o narratore, si spostava da un villaggio all'altro in bicicletta ed utilizzava battere due pezzi di legno collegati da un cavo comunemente chiamato hyoshigi, per annunciare il proprio arrivo nei villaggi. I bambini che avevano comprato caramelle dal Gaito kamishibaiya si potevano assicurare i migliori posti di fronte al palco. Una volta che si era formato un pubblico, il Gaito kamishibaiya iniziava a raccontare le proprie storie servendosi di un set di tavolette di legno sulle quali erano disegnati i vari passaggi della storia che avrebbe raccontato. L’usanza del kamishibai è stata quasi del tutto soppiantata dall'arrivo della televisione negli anni cinquanta, benchè sia stata recentemente rilanciata nelle biblioteche e nelle scuole elementari giapponesi.

Come vuole la tradizione, indosso il kimono, raduno i bambini davanti alla mia bicicletta chiamandoli con i bastoncini hyoshigie, dono loro una (solo una) caramella e presento il kamishibai: il teatro "shibai"  di carta "kami" .
La versatilità del kamishibai permette di poterlo considerare in diversi contesti, sia al chiuso che all’aperto. Può trovar spazio in scuole, biblioteche, librerie, ludoteche, così come all’interno di eventi e manifestazioni di vario genere: letteratura, illustrazione, teatro di figura, cultura giapponese, ecc.
Il repertorio è costituito da storie di vario genere: fiabe tradizionali giapponesi, fiabe di altri popoli e paesi, ed opere di autori contemporanei... favole sull’adozione anche multietnica e sul perchè a volte gli animali sono aggressivi.
Adatte ad un pubblico di bambini, ragazzi di varie fasce d’età, a partire dai quattro anni e ... agli adulti che li accompagnano.



su  Torna a inizio pagina

Letture animate

Favole per bambini

La lettura animata di favole è risultata molto gradita perchè offre ai bambini un'occasione in cui esprimere e sviluppare in piena libertà , creatività e fantasia.
Propongo favole basate sull'accettazione delle diversità , sull'amicizia, sul bullismo, sul coraggio....Per questo motivo ho deciso di proporre degli spettacoli per la scuola dell'infanzia e primaria avvalendomi dell'ausilio della fisarmonica, di piccoli effetti magici e di sculture di palloncini.
E, con un piccolo preavviso, preparo spettacoli con un tema a vostra scelta.



su  Torna a inizio pagina

Paola Ruffo

Phone   347.07.33.288

E_mail   pruffo19@yahoo.com

su  Torna a inizio pagina

Un assaggio della mia esilarante comicità
... TI ASPETTO ...


su  Torna a inizio pagina

Settembre 18, 2016

Come raggiungermi

Ore 10.00-12.00 16.00-18.00 Kamishibai con l'Associazione Pandora a Vicenza (Corso Padova)

Giugno 29, 2016

Come raggiungermi

Dalle ore 16.00 Magia comica e kamishibai per i ragazzi del Grest a Possagno.

Maggio 8, 2016

Come raggiungermi

Lezioni di trucco per rendere le mamme ancora più belle nel giorno della loro festa alla Gioielleria Marotto Riccardo - Vicenza Corso Ss. Felice e Fortunato 77

Marzo 20, 2016

Come raggiungermi

"Aspettando la Pasqua... Mercato in Piazza ad Arcugnano".
Ore 14.00 Spettacolo di Kamishibai, favole in bicicletta
Ore 15.00 Spettacolo di Magia comica.
Ore 16.30 truccabimbi e sculture di palloncini per tutti i bambini.

Novembre 29, 2015

Come raggiungermi

Indiani Apache il tema dell'evento presso il Centro Arredamento Bassetto in Viale Vicenza 73 a Marostica. Kamishibai e Magia comica con Paola Ruffo e truccabimbi.

Novembre 10, 2015

Come raggiungermi

Festa privata, magia e Kamishibai alla Conchiglia d'Oro a Vicenza

Novembre 6, 2015

Come raggiungermi

Festa magica al Centro Atlantis a Castelfranco veneto

Settembre 27, 2015

Come raggiungermi

Intrattenimento per bambini di tutte le età con letture, giochi, truccabimbi. Racconterò piccole favole con protagonisti gli animali e ci sarà IL PROCESSO AL CIRCO: avvocato a favore e avvocato contro. Ma chi sarà il giudice? ... - Evento organizzato da LAV Vicenza in collaborazione con Chiosco Parco Querini

Luglio 8, 2015

Come raggiungermi

Festa magica al Monastero Villa San Biagio di Mason Vicentino

Maggio 9, 2015

Come raggiungermi

Ore 16.00 Festa magica a Altavilla Vicentina

Marzo 15, 2014

Come raggiungermi

Spettacolo di Magia e Kamishibai a Vicenza

Dicembre 22, 2012

Come raggiungermi

Letture animate e kamishibai alla Biblioteca Civica"Renato Bortoli" di Schio.
Ore 15.00 per bambini dai 4 ai 6 anni. 
Ore 16.30 per bambini dai 6 anni in su.

Settembre 30, 2012

Come raggiungermi

Dalle ore 14.30 alle 19.00 "IL CASONE ANIMATO" a Piove di Sacco.
Appuntamento con diversi animatori, ciascuno dei quali prenderà posto nel parco del Casone RAMEI e allieterà gli ospiti con uno spettacolo. Paola Ruffo sarà presente con il kamishibai per incantare con le sue storie piccoli e adulti.

su  Torna a inizio pagina

Corso di chitarra con Armando Pace alla scuola Svizzera di Milano (2014)

Corso in Lingua dei Segni LIS (2014)

Corso di Tip Tap con Cristina Molinari (2011-2012)

Corso di regia teatrale con Girolamo Lucania (2011-2012)

Corso di mimo superiore con Patrizia Besantini(2011-2012)

Corso di Flamenco e Tip Tap (2010)

Iscritta al club " Amici della Magia " di Torino a Monselicde (2003-2005)

Corso biennale di Teatro Comico e Clown presso l'Atelier di Teatro Fisico di Philip Radice a Torino (2004-2005)

Laboratori di Zelig: Banale di Padova (2009), Teatro Alcione di Verona (2007), Zelig Off di Milano (2006), Hiroshima di Torino (2005)

Corso annuale di Teatro di Figura tenuto dalla Regione Veneto (2000-2001)

Laurea in lingue e letterature straniere con specializzazione in Serbo-Croato e Francese (1995)

Direttore artistico di " CRA,CRA,CRA " rassegna autunnale di teatro, musica e narrazione per fanciulli e famiglie organizzata dal Comune di Thiene (2008)

Cabarettista programma televisivo comico " Ma tu conosci Chiara Candiani ? " su TeleChiara (gen-giu 2007)

Ospite per dieci puntate alla trasmissione televisiva " Le bronze querte " su teleNordEst (2007)

Busker con spettacoli di magia comica, sculture di palloncini, truccabimbi, burattini (2001-2006)

Insegnante di trucco con acquacolor al Convegno annuale europeo di decoratori e twister a Bruxelles (2003-2004)

Corsi di perfezionamento pianistico, di fisarmonica e di chitarra

Backstage concorso " Miss Italia 2001 " come truccatrice

Organizzatore e docente " Corsi di trucco per professionisti e non " presso il centro Tecchio di Vicenza (2001-2004)

Truccatore per la compagnia teatrale di Mino Barbarese al Teatro Ditirambo di Modugno dal 1990 al 1997

Corso di trucco fotografico, effetti speciali presso la BCM di Milano (2000-2001)

Diploma di estetista riconosciuto dalla Regione Puglia (1990)

su  Torna a inizio pagina